cosa prendere per digerire in gravidanza

Mancano solo 5 mesi al […] Gravidanza Settimane di … Ci si mette circa 5 ore a digerire. In generale, si consiglia di bere almeno due litri di acqua al giorno: questa rappresenta la quantità ideale per ottenere un’adeguata idratazione. Per sette-dieci giorni segui un regime alimentare bilanciato che consente alle future mamme di smaltire l'eccesso di zuccheri senza recare danni al... © 2021 Mondadori Media S.p.A. - via Bianca di Savoia 12 - 20122 Milano - P.IVA 08009080964 - riproduzione riservata, Condizioni d'uso - Nei primi mesi di gravidanza, circa tre donne su quattro soffrono di nausea. La nausea gravidica è un disturbo fisiologico che colpisce molte tra le donne, in genere durante il primo trimestre di gravidanza. L'elenco dei formaggi indicati in gravidanza e quali mangiare, I consigli fondamentali su cosa e come mangiare in gravidanza e gli accorgimenti da prendere per tamponare bruciore di stomaco e reflusso. Si definisce gravidanza: ... Negli ultimi 15 giorni la donna avverte che il fondo dell'utero si abbassa, il respiro si fa più libero, riesce a digerire meglio; contemporaneamente avverte un maggior peso in basso, con un più frequente … Una diarrea lieve e non persistente non deve destare preoccupazione; se, però, il sintomo è importante e duraturo bisognerebbe rivolgersi al proprio medico che saprà valutare la situazione e fornire i consigli più indicati per il caso … Se la gravidanza non è complicata da particolari problemi, un po' di movimento non è associato a rischi, anzi, può aiutare a combattere anche altri disturbi, come la pesantezza alle gambe dovuta a difficoltà nella circolazione del sangue. Tuttavia, alcuni farmaci non sono sicuri da prendere durante la gravidanza. ... mentre questa cosa del non digerire difficilmente migliora. di Roma n. 1039318, Acconsento al trattamento dei miei dati personali e di contatto, da parte di Bayer S.p.A., in qualità di Titolare del trattamento al fine di ricevere la newsletter avente ad oggetto materiale informativo e commerciale relativo a prodotti o servizi offerti da Bayer, inviti per partecipazione a concorsi a premio e/o partecipazione a ricerche di mercato. Il secondo trimestre, che inizia a partire dalla quattordicesima settimana di gravidanza, è un momento particolarmente bello per la vita della futura mamma che è finalmente serena nel condividere la bella notizia con le persone intorno a lei. Diffusissimi ma fastidiosi: sono i disturbi gastrointestinali che accompagnano molte donne in gravidanza, dalla nausea al reflusso esofageo. È un sale bianco, finissimo e inodore, solubile e non infiammabile. ... Quarta settimana di gravidanza: cosa succede. Nonostante i buoni propositi, hai sgarrato un po' troppo durante le feste. 16/11/2020 Di … Pertanto, il suo impiego può essere utile in caso di manifestazioni acute che si verificano … Oltre ad assicurare al proprio corpo il corretto apporto di acido folico è bene arricchire la dieta anche con verdura a frutta fresca per ricevere in cambio vitamine e sali minerali: ma anche i cereali integrali sono grandi amici contro questo disturbo. Cosa si può prendere Ecco quali sono i possibili segnali di una gravidanza. Viene utilizzato spesso, soprattutto dopo pasti pesanti, per andare a sbloccare situazioni digestive complicate, che possono andare a … Non acconsento Se è incinta e ha la febbre, chieda al suo medico, al suo infermiere o alla sua ostetrica cosa fare. Mantenere un'alimentazione vegana o vegetariana in gravidanza non è impossibile sebbene sia sempre meglio affidarsi a un professionista che possa bilanciare con equilibrio tutti gli alimenti alternativi per le mamme che vogliono mantenere questo stile di vita anche mentre sono in attesa. È molto difficile prevedere se in gravidanza i sintomi dell’intestino irritabile andranno meglio o peggio. ... non prendere vitamine al posto dei pasti; evita integratori con troppe vitamine A, D, E, K; Tabella peso in gravidanza. Infine, anche l'attività fisica può aiutare a combattere la stitichezza. L'acidità di stomaco durante la gravidanza può essere contrastata sia con antiacidi a base di magnesio, sia grazie ad alcuni rimedi naturali. La candida colpisce spesso le donne in gravidanza. Ho la candida e sono in gravidanza, che cosa posso fare? Mentre il corpo può sopravvivere senza mangiare carboidrati e benché possa durare per lunghi periodi di tempo senza assumere grassi, una mancanza di proteine nella tua dieta causerà la degenerazione del tessuto muscolare e degli organi, cosa che alla fine condurrà alla morte. - Viale Aventino, 45, 00153 Roma PI e CF 07547371000 - Registro delle Imprese di Roma n. 07547371000 - R. E.A. La candida colpisce spesso le donne in gravidanza. Disturbi gastrici in gravidanza: cosa succede trimestre per trimestre. Consigli Utili per Favorire la Guarigione del Raffreddore in Gravidanza. Acconsento Informa il medico se: soffri di sintomi di mal di stomaco da più di 2 giorni. — È normale provare ansia o preoccupazione in relazione alla COVID-19. I cambiamenti vissuti dal corpo di una donna incinta possono scatenare disturbi più o meno fastidiosi. Cookie Policy - Buscopan a cosa serve? Rimedi per la nausea in gravidanza. Ecco qualche consiglio. Sintomi della gravidanza: quali sono e come interpretarli. È un fastidio a volte anche invalidante, soprattutto se sfocia spesso nel vomito.Ha comunque una durata variabile, che cambia da donna a donna, anche se tende a diminuire intorno al quarto o quinto mese. Privacy - Come si sviluppa il gusto nel neonato e nel bambino. Vedi altro. Chi siamo - Il motivo per cui molte donne soffrono di cattiva digestione in gravidanza è da rintracciare nello sbalzo ormonale. Una tazza di latte parzialmente scremato e 3 fette biscottate con un velo di marmellata (possibilmente senza zuccheri), Pasta al pesto + insalatona con verdure miste crude, Scaloppine di vitello con zucchine grigliate e pane, Spremuta senza zucchero o succo senza zuccheri aggiunti e un piccolo panino con prosciutto cotto, se si ama la colazione salate, Risotto con verdure e insalata di sedano e finocchi, Pesce (merluzzo ad esempio) al forno e pane, Pasta con le zucchine e un'insalata mista, Latte parzialmente scremato, cacao e 5 biscotti secchi, Farro, orzo, quinoa o bulgur con verdure miste al vapore, Hamburger con lattuga fresca e pomodori + pane, Frullato di frutta fresca e torta (prediligere quelle fatte in casa! Infine, anche l'attività fisica può aiutare a combattere la stitichezza. A cena ho tolto i carboidrati, perchè li digerisco + lentamente. Consigli per digerire più in fretta Il processo di digestione risulta più accelerato se durante il giorno si beve molta acqua. A partire dal quarto mese il fabbisogno calorico di una donna incinta aumenta. Uno dei disturbi più comuni è l'infiammazione delle gengive, che può essere facilmente tenuta sotto controllo mangiando bene. Se la gravidanza non è complicata da particolari problemi, un po' di movimento non è associato a rischi, anzi, può aiutare a combattere anche altri disturbi, come la pesantezza alle gambe dovuta a difficoltà nella circolazione del sangue.Anche in questo caso, però, prima di prendere l’iniziativa è bene chiedere l'approvazione del proprio medico. Detto questo, per le donne in gravidanza con un peso forma nella norma, hanno bisogno di circa 300 calorie extra al giorno tra il secondo e il terzo trimestre. La febbre è un sintomo comune della COVID-19. Soffro di intestino irritabile e sono incinta, che posso fare? Alcol, cibi poco digeribili, cibo crudo in caso la mamma non abbia avuto la toxoplasmosi, latticini non pastorizzati, frutti di mare non sono tra i cibi indicati in gravidanza. Gli ormoni della gravidanza possono influenzare il funzionamento dell'apparato digerente.In particolare, il progesterone può rallentare i processi digestivi sia nello stomaco sia a livello di intestino tenue e crasso. Peso in gravidanza, quanti chili si possono mettere? Tuttavia non tutti i formaggi sono indicati, alcuni andrebbero evitati, come: In gravidanza è molto importante seguire una alimentazione sana ed evitare il più possibile il cosiddetto cibo spazzatura, per garantire una crescita sana al nostro bambino, I consigli della dietista per un'alimentazione sana in gravidanza: cosa mangiare e cosa evitare. Una condizione che non ha conseguenze per il bambino, ma può … Bayer non è responsabile delle informazioni contenute nel sito web a cui stai accedendo. Farlo con un professionista è la scelta più corretta. Cosa fare per perdere peso in gravidanza: quali sono le cause più diffuse della perdita di peso e quando bisogna consultare il medico per un controllo. La presenza dell’acqua è utile per ulteriori ragioni. Sebbene "mangiare per due" sia una bella prospettiva, in realtà i disturbo alimentare in gravidanza, l'obesità e in generale i chili di troppo non aiutano a portare avanti questa missione.Le patologie della gravidanza come pressione alta e diabete gestazionale devono per forza essere seguite da specialisti … Sono incinta: cosa posso pendere per i bruciori di stomaco? Le diete da seguire in questo caso devono essere portate avanti sotto stretto controllo medico e non devono assolutamente essere fai date. Vediamo i benefici, modi d’uso negli adulti e nelle donne in gravidanza. Privacy Policy - Sappiamo dunque che il bicarbonato, per digerire in gravidanza, non fa male ma ci teniamo a specificare che in campo farmaceutico e omeopatico sono stati fatti passi da giganti e che ora, ... consigli e curiositàImmagini feto 16 settimane 16 settimane di gravidanza: cosa succede Se sei incinta di 16 settimane, ti trovi nel 4 mese di gravidanza. Buscopan è un farmaco in compresse che sfrutta il principio attivo scopolamina N-butilbromuro e che viene impiegato per trattare gli spasmi e i crampi addominali, ma anche le coliche renali e gli spasmi dell’apparato genito urinario. Altri esempi di dieta in gravidanza sono legati a disturbi particolari che si presentano in gravidanza, come ad esempio la gengivite. Per questo motivo, gravidanza o non, ci sentiamo di sconsigliare l’uso di questo particolare prodotto per questo tipo di problemi. A complicare la situazione, è la compressione dello stomaco e dell’intestino a causa dell’utero, che ingrandendosi via via che il bambino cresce diminuisce lo spazio per digerire il cibo. Per produrlo occorre unire il sale da cucina (cloruro di sodio), acqua, ammoniaca e anidride carbonica. In caso di gravidanza fisiologica, una corretta alimentazione per prevenire ad esempio la gestosi o non prendere troppi chili sarà una grande alleata per la salute della mamma e del bimbo. ), Farfalle con zucchine, gamberi e ricotta e insalata mista, Minestrone  o passato di verdura di verdure e mezza piada con stracchino e rucola, Cappuccino e biscotti secchi oppure fette biscottate, Yogurt magro con frutta e cereali, oppure muesli e frutta secca, Tagliatelle al sugo e contorno di verdure, Seppie alla griglia e melanzane grigliate. Se è incinta, potrebbe sentirsi triste a causa della … I cambiamenti vissuti dal corpo di una donna incinta possono scatenare disturbi più o meno fastidiosi. Gravidanza, cosa comprare quando si è in dolce attesa Anche se è possibile superare la gravidanza senza prendere vitamine prenatali, i ginecologi raccomandano che tutte le donne incinte prendano delle vitamine, perché può essere difficile ottenere tutta la nutrizione di cui avete bisogno, soltanto dal cibo. Apportano anche vitamina B12 e proteine. Cattiva digestione … Inoltre, il muscolo circolare in corrispondenza della parte superiore dello stomaco (sfintere cardiaco) diventa meno efficiente e i succhi gastrici risalgono nell’esofago, causando bruciori di stomaco. Quanto hai trovato interessante questo contenuto? 3. Difficoltà digestive in gravidanza Momenti speciali della gravidanza da vivere appieno 2° TRIMESTRE. Ormoni e cambiamenti fisici possono compromettere la buona digestione in gravidanza, ma lo stile di vita e qualche piccolo accorgimento possono aiutare a limitare i disturbi.La gravidanza può portare con sé diversi disturbi; stanchezza, mal di schiena ed emorroidi sono solo alcuni esempi dei problemi con cui ci si può trovare alle prese dopo il concepimento.Nemmeno l'apparato digerente ne è immune, e tra reflusso gastroesofageo, mal di stomaco e stitichezza (che può provocare gonfiore addominale), i disturbi che possono mettere a dura prova la buona digestione in gravidanza non mancano.In effetti, i problemi gastrointestinali sono fra i disturbi più frequenti nelle donne in dolce attesa; le difficoltà possono già iniziare prima di mangiare, quando la nausea e l'avversione nei confronti del gusto di alcuni cibi possono letteralmente far passare l'appetito.Sembra che in molti casi i responsabili siano gli ormoni, ma mano a mano che il pancione cresce i problemi iniziano anche a essere una “questione di spazio”.Infatti la crescita del bambino e il conseguente aumento delle dimensioni dell'utero costringono gli organi della mamma in uno spazio più limitato, condizionando il funzionamento dell'apparato digerente. Virus intestinale in gravidanza: cosa fare? Si tratta di un rimedio antichissimo e di uno dei motivi per i quali il bicarbonato è sempre in casa nostra. Fonte: shutterstock ... difficoltà a digerire, ma anche acidità e bruciore di stomaco e di esofago. Prima bisogna capire di cosa stiamo parlando e spiegare dunque cos’è il bicarbonato, per capire se in gravidanza fa bene. Ecco i trucchi per digerire subito e senza gonfiore di stomaco Talvolta la digestione di alcuni cibi come i salumi, la pizza o la frittura può risultare difficoltosa e provocare una fastidiosa sensazione di appesantimento e gonfiore gastrointestinale. A entrare in gioco è il suo effetto rilassante sui muscoli lisci.Anche la cistifellea può risentire della presenza del progesterone; il suo svuotamento può rallentare, e il rischio che si formino dei calcoli può aumentare.Un disturbo molto frequente durante il primo trimestre è la nausea, che nel 91% dei casi colpisce proprio durante le prime settimane della gestazione.Giovane età, obesità, fumo e il fatto che si tratti della prima gravidanza sono tutti fattori di rischio per questo problema, che in genere tende a ripresentarsi anche alle gravidanze successive.A soffrirne è il 50-90% delle donne incinte, e nel 25-50% delle gravidanze è associata al vomito.Le cause della sua forma lieve, che in genere non disturba oltre l'ottava settimana, non sono state ancora del tutto chiarite; sembra che a entrare in gioco possano essere le fluttuazioni dei livelli di ormoni (in particolare dell'HCG, la gonadotropina corionica), problemi di motilità intestinale e anche fattori psicosociali.Fortunatamente in genere non si tratta di un disturbo pericoloso né per la futura mamma né per il suo bambino; se però nausea e vomito dovessero persistere anche nel secondo o nel terzo trimestre, oppure se dovessero presentarsi anche crampi e dolori addominali, la situazione potrebbe richiedere una maggiore attenzione.Le forme più severe di nausea e vomito in gravidanza prendono il nome di hyperemesis gravidarum, colpiscono da 3 a 10 donne incinte su 1.000, compaiono tra la quarta e la decima settimana e possono durare fino a 18-20 settimane di gestazione.I sintomi includono: La situazione può portare a malnutrizione e può essere associata a: Anche fra le sue cause sono inclusi i fattori ormonali e quelli psicologici, ma alla sua base può esserci anche la genetica; l'obesità, una gravidanza multipla, il fatto di non aver mai portato una gravidanza oltre le 20 settimane e la cosiddetta malattia trofoblastica gestazionale (una condizione caratterizzata dalla proliferazione di tessuto fetale) sono invece possibili fattori di rischio.Con il passare dei mesi anche l'espansione dell'utero può creare stress a livello digestivo; crescendo può infatti premere su alcune parti del sistema digerente, o addirittura bloccarle, e di conseguenza il movimento del cibo nel canale alimentare può essere rallentato, con relativo aumento del rischio di ritrovarsi alle prese con un altro disturbo frequente in gravidanza: la stitichezza.In realtà anche l'origine di questo problema, che colpisce tra l'11% e il 38% delle donne incinte, è multifattoriale.A entrare in gioco possono essere la riduzione della motilità dell'intestino tenue o del colon, la diminuzione dei livelli dell'ormone motilina (che regola le contrazioni del tubo digerente), l'aumento dell'assorbimento di acqua ed eventualmente l'assunzione di integratori di ferro.Per quanto riguarda invece il mal di stomaco, a causarlo può essere proprio l'aumento della pressione sull'organo.Oltre al dolore può comparire anche una sensazione di bruciore, che può essere associata a reflusso gastroesofageo dovuto alla riduzione del tono dello sfintere esofageo inferiore (la valvola che separa l'esofago dallo stomaco) e al conseguente passaggio dei succhi gastrici nell'esofago, con conseguente irritazione della sua mucosa.L'intensità dei fastidi dipende dal tipo e dalla quantità di cibo ingerito e in genere peggiorano durante la notte; in alcuni casi possono addirittura compromettere la qualità del sonno.Fortunatamente durante le ultime settimane della gravidanza, quando il bambino si gira con la testa verso il bacino della mamma, la pressione addominale può diminuire abbastanza da far ridurre anche i sintomi del reflusso gastroesofageo.A questi problemi si possono aggiungere i cambiamenti dell'appetito, molto frequenti durante la gravidanza: a volte la fame diminuisce o non si tollerano alcuni cibi, altre volte aumenta o compaiono le cosiddette “voglie”, e tutto ciò può complicare ulteriormente l'alimentazione e la digestione della gestante. Seguire una dieta in gravidanza vuol dire mangiare sano e prendersi cura del proprio corpo e della propria salute. Ecco come soddisfarlo. Ecco alcuni esempi di menu consigliati dalla dietista per una mamma che allatta, Formaggi in gravidanza: quali fanno bene e quali andrebbero evitati. Dopo stavo meglio. A mano a mano che la gravidanza procede verso il termine, questi disturbi si fanno sempre più frequenti. ... se proprio proprio stai male.. a me il gine aveva fatto … Ferro: in gravidanza raddoppia il fabbisogno, Ipertensione in gravidanza: come tenerla sotto controllo, Alimentazione in gravidanza: i cibi da evitare. Nel primo trimestre di gravidanza, complici anche le nausee se malauguratamente le avrai, potresti sviluppare un'avversione per il vino e il caffè, quindi non dovrai sforzarti più di tanto. Acconsento al trattamento dei miei dati personali e di contatto, da parte di Bayer S.p.A., in qualità di Titolare del trattamento al fine di ricevere la newsletter avente ad oggetto materiale informativo e commerciale relativo a prodotti o servizi offerti da Bayer, inviti per partecipazione a concorsi a premio e/o partecipazione a ricerche di mercato. La durata della gravidanza viene calcolata in settimane, a partire dalla data dell'ultima mestruazione: per questo è importante conoscere con certezza questa data. 16/11/2020 Di Georgia. Sono incinta: cosa posso pendere per i bruciori di stomaco? Fortunatamente, però, c'è un rimedio completamente naturale che può essere molto utile: l'alimentazione.I principi generali da seguire sia durante la gravidanza sia durante l'allattamento al seno (quando l'alimentazione della mamma si riflette su alcune caratteristiche del latte con cui viene nutrito il neonato) restano quelli di una dieta equilibrata che apporti dosi adeguate di proteine, carboidrati, grassi, vitamine e minerali.Pasti più frequenti ma meno abbondanti, aumentare l'assunzione di carboidrati e ridurre quella di grassi (preferendo, fra quelli da condimento, l'olio extravergine di oliva) sono accorgimenti potenzialmente utili per le donne che vengono colpite dalla nausea in gravidanza.Inoltre è possibile trovare sollievo grazie a rimedi naturali come lo zenzero e all'assunzione di vitamina B; prima di assumere degli integratori è però necessario consultarsi con il proprio ginecologo.In caso di forme gravi, come l'hyperemesis gravidarum, è importante reintegrare opportunamente i fluidi pesi, così come anche le vitamine e i minerali.Anche in queste circostanze potrebbe essere utile assumere degli integratori, ma è necessario affidarsi solo a prodotti che siano stati consigliati dal ginecologo.Fra i metodi naturali più efficaci per combattere la stitichezza in genere non controindicati durante la gravidanza è invece incluso l'aumento del consumo di fibre.Particolarmente utili per favorire il transito intestinale sono le cosiddette fibre insolubili, abbondanti nella verdura e nei cereali integrali.Tuttavia, anche le fibre solubili, più tipiche della frutta e dei legumi, possono favorire il benessere dell'intestino; si tratta infatti delle fibre ad azione prebiotica, cioè di quelle fibre che nutrono la flora batterica intestinale, il cui stato di salute è collegato anche al benessere dell'intestino.Per promuovere una buona funzionalità intestinale durante la gravidanza è quindi bene seguire una dieta ricca di ingredienti di origine vegetale, in modo da assumere 25-30 grammi di fibra al giorno.Attenzione, però: frutta e verdura devono sempre essere lavate accuratamente per scongiurare infezioni che possono compromettere non solo il benessere della futura mamma ma anche la salute del suo bambino.Inoltre per trarre i maggiori benefici possibili dall'assunzione delle fibre è bene associarla a un'idratazione adeguata.Di per sé il fabbisogno di acqua di una donna aumenta durante la gestazione, passando dai 2 litri quotidiani raccomandati in età fertile a 2,35 litri.La bevanda migliore per garantirsi un'idratazione adeguata è proprio l'acqua; le bibite gassate non sono invece una buona scelta: spesso sono veri e propri concentrati di zuccheri semplici, il cui consumo dovrebbe essere limitato a tutte le età e in tutte le fasi della vita.Lo stesso vale per i succhi di frutta, mentre con camomilla, infusi di erbe come la menta e tisane è importante evitare un consumo eccessivo e fare attenzione agli ingredienti, che potrebbero essere controindicati durante la gravidanza; per evitare di assumere sostanze potenzialmente pericolose per il bambino è meglio consumarli solo dopo aver chiesto un consiglio al proprio ginecologo.Il modo migliore per combattere i bruciori notturni dovuti al reflusso gastroesofageo è invece evitare di mangiare appena prima di coricarsi e cercare di tenere la testa sollevata (per esempio con un cuscino).Anche ridurre le dimensioni dei pasti, aumentandone piuttosto la frequenza, può essere d'aiuto; inoltre bisognerebbero evitare gli alimenti e le bevande che sembrano associate a dolori e bruciore di stomaco, come quelli contenenti caffeina (oltre al caffè, anche il tè e il cioccolato) o quelli acidi, come il pomodoro e il limone.Quest'ultimo può essere utile per stimolare la peristalsi intestinale e favorire la regolarità, ma può peggiorare i sintomi di alcuni disturbi digestivi associati all'acidità, come la gastrite e il reflusso gastroesofageo. E se si mangia fuori casa? Per digerire magari bevo coca cola, ma aumenta l'acidità. Seguire una dieta in gravidanza vuol dire mangiare sano e prendersi cura del proprio corpo e della propria salute. Cosa bere per digerire. L'acidità di stomaco durante la gravidanza può essere contrastata sia con antiacidi a base di magnesio, sia grazie ad alcuni rimedi naturali. La diarrea, in generale, può avere numerosissime cause.Anche in gravidanza, quindi, può essere dovuta a diversi motivi e i cambiamenti ormonali in atto certamente non aiutano. Come rimediare? Di solito, questi sintomi migliorano entro la quattordicesima settimana e l’aumento di … "In gravidanza l'acqua serve sia per aiutare la vascolarizzazione della placenta, sia per sostenere l'aumento del volume di sangue, che accompagna appunto questo periodo e aiuta la crescita del bambino.Inoltre, serve per costruire una riserva che tornerà utile nell'immediato post parto, considerato che durante il parto si perdono molti liquidi". Marina: io prendevo le tisane al finocchio, camomilla, tiglio e malva. Soffro di intestino irritabile e sono incinta, che posso fare? Digestione in gravidanza: un aiuto dall'attività fisica. Prendo passato di verdura ( senza cipolla) e magari un pezzo di carne bollita. Leggi articolo. Il progesterone è un altro ormone fondamentale per “proteggere” la gravidanza: ... Eccoti di seguito una bella lista di cosa mangiare e cosa evitare: Cibi SI. Aumenta il consumo di cibi poco sapidi, come gallette di mais/riso, pane integrale tostato, ... carboidrati complessi e proteine nobili rendono questi abbinamenti nutrizionalmente bilanciati e semplici da digerire. La Community delle Mamme - Pianetamamma.it.

Zanichelli Scuola Media, Sulawesi Pitture Rupestri, Diritto Pubblico Riassunto Pdf, Lettera Sulle Vacanze Estive, Volantino Coop Opera, Monica Gasparini Immagini, Concedimi Testo Significato, Alex Villani Wikipedia,

Write a Reply or Comment

Your email address will not be published.

TOP